Beh, la nota forse più dolente…listino prezzi che non aumenta mai…costi che aumentano sempre, margini che si assottigliano… come fare per posizionare bene il proprio listino e quali sono le politiche di prezzo da adottare? Intanto esiste un algoritmo, una formula, un’equazione che noi usiamo nelle ns attività di due diligence degli impianti clienti che ci consente di dare una fotografia netta e non una percezione sul ticket medio “orario” / mensile.

Ciò per fornire agli imprenditori la reale verità di quanto il proprio cliente paga per il servizio che il club eroga. Spostiamo poi, l’attenzione e iniziamo a capire che o si parla di valore e percezione oppure il prezzo ci porta alla lotta dell’euro di differenza…tra me ed i miei competitor e questo mi spinge sempre piu affondo. Ma, soprattutto attira come effetto calamita, una qualità di potenziali clienti “legata” allo sconto e al risparmio e non al valore, al benessere alla socializzazione alla cura del proprio benessere pscicofisico ect…